Colazionarsi con gusto

Fare una buona colazione è un dovere oltre che un piacere e, personalmente, ho sempre creduto in questo primo pasto.

Come dice il detto “colazione da re, pranzo da principi e cena da poveri”, dare importanza a quel che si mangia a colazione ci permette davvero di avere le giuste energie per iniziare la giornata.

E’ anche vero che nella routine, a volte, ci dimentichiamo della forma e magari ci beviamo qualcosa al volo, mangiamo una pastina confezionata o cose similari. Ci accontentiamo della tazza bianca, del cucchiaino verde, della zuccheriera un po’ sbocconcellata e, se va bene, appoggiamo il tutto su uno scottex strappato dal rotolo. Non dico che questo sia sbagliato, i ritmi incalzanti a volte ci impediscono di dedicarci il giusto tempo ogni giorno ma, quando si ha un po’ più di calma, io credo sia giusto coccolarsi fin dal mattino.

Proprio per questo motivo, personalmente, il  sabato e la domenica, giorni meno frenetici,  mi dedico il mio tempo ( e lo stesso faccio per i miei familiari), cercando di gratificarmi e coccolarmi con quello che bevo e mangio ma anche dal come lo bevo e come lo mangio e, posso assicurare, che fa tanta, tanta differenza.

Non occorrono serviti di Limonges o stoviglie firmate, serve il buon gusto di volersi bene con quello che si ha: ovvio che io, amando la cucina ho tante versioni delle stesse cose (tanti cucchiaini diversi, tante tipologie di tazze ecc..) ma non per forza oggetti che hanno in se costi particolarmente esosi.

E’ sufficiente scegliere cromaticamente le cose giuste e abbinarle, fare lo sforzo di usare la testa fin dalla prima mattina di cercare nella credenza quella tazzina bellina ma messa un po’ in disuso e abbinarla a quel bel cucchiaino comprato e lasciato per sbaglio sul secondo cassetto a prendere polvere.

Ecco, basta questo.

Poi ovviamente anziché bere il caffè solubile sciolto nel latte, il sabato mattina mi faccio un bel caffè, mi monto il latte e mi faccio un bel cappuccino. Magari non apro la busta della pastina già pronta ma mi taglio una fetta della torta che ho preparato magari la sera prima oppure, mi cuocio in forno i cornetti surgelati da cuocere e lievitare che, dopo 30 minuti di forno, fanno dimenticare quelli che potrei mangiare nelle pasticcerie di zona.

Le foto che ho inserito sono tutte di mie colazioni, spero che esse vi facciano venire non tanto la voglia di replicarle come tali, poco senso avrebbe dato che ognuno ha i propri gusti, ma che vi stimolino a rispolverare abbinamenti che, almeno nei giorni festivi, vi facciano sentire re e regine anche a voi fin  vostro risveglio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...