Linguine di Gragnano, olio evo, colatura di alici di Cetara, capperi di Pantelleria, origano siciliano, finocchietto selvatico e briciole di pane raffermo

Allora, chiariamoci subito, questa pasta o la fate con gli ingredienti che vi dico o, se non li reperite di qualità (come esigo!) non la fate vi prego. La semplicità di certi piatti a volte è basata sulla qualità degli ingredienti che servono per farli, senza la qualità della materia prima, mi dispiace dirlo, non otterrete niente di buono.
Vediamo cosa ho usato io per 4 persone:

Il procedimento è davvero semplice dato che sarà tutto “a freddo”.

Nel metre che cuocerete la psta mettete in una padella l’olio d’oliva, la colatura di alici, i capperi dissalati, il finocchietto e l’origano, con un cucchiaio miscelate bene il tutto.

A parte frullate il pezzetto di schiacciata (almeno del giorno precedente) e, una volta ben sbriciolata aggiungete una generosa macinata di pepe.

Quando la pasta sarà cotta fatela saltare, a questo punto a fuoco vivo, per un minuto nella miscela di olio e erbe e, infine, cospargete la superficie con le briciole di pane.

Un consiglio, assaggiate prima di mettere ulteriore sale: la colatura e i capperi apporteranno già di per se molta sapidità pertanto aggiungete solo al bisogno. Io ad, esempio, usando gli ingredienti indicati ho usato solo il sale nell’acqua di cottura della pasta.

Servite calda, sarà buonissima.

 

IMG_20170718_231416_027

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...